Gorghi Tondi, vini per natura.

il

“Vini per natura”. Mai motto fu più azzeccato per definire l’essenza di Gorghi Tondi, una splendida tenuta esattamente al centro di 130 ettari di ordinati filari di vite, nella piana di Mazara del Vallo.

Questo per molti buoni motivi: per l’affascinante riserva naturale WWF “Lago Preola e Gorghi Tondi”, a pochi passi dalla tenuta; per la perfetta armonizzazione delle vigne in un contesto naturalistico di rara bellezza; per la green attitude a cui si ispira tutto il processo produttivo; per la consapevolezza che rispettare la terra e la natura è una componente essenziale per fare buoni vini.

dav

E a Gorghi Tondi noi ci siamo andati per l’imperdibile appuntamento nazionale di Cantine Aperte, la giornata organizzata dal Movimento Turismo del Vino in cui le aziende vitivinicole aprono le porte e i loro piccoli universi ad appassionati e curiosi.

La Tenuta è molto giovane: l’edificio principale, molto bello, con una grande corte interna dall’aria spagnoleggiante e un patio che la percorre per intero, stupisce per le fantastiche buganvillee che si arrampicano coloratissime tutt’intorno. Le due padrone di casa, le signore Clara e Annamaria Sala, sono molto prese e passano da un banco all’altro affinché tutto sia perfetto, ma due chiacchiere con noi le fanno volentieri.

dav

Tutto è organizzato alla perfezione, i banchi di degustazione con tutte le linee dei vini, che sono 5: i Cru, gli Spumanti, le Maioliche, i Vivitis Bio e i Territoriali. Analizzeremo meglio dopo le peculiarità di questi prodotti per concentrarci adesso sulla visita alla cantina. Apprendiamo molto da questa visita, grazie alla competenza del nostro Cicerone, apprezziamo l’ordine, la pulizia, i macchinari nuovi e all’avanguardia, i processi produttivi, lineari ed efficaci.

Anche lo stomaco vuole la sua parte però, e, finita la visita, facciamo uno spuntino ai vari banchi d’assaggio predisposti: la tipicità dei prodotti siciliani regna incontrastata, tra formaggi e cannoli, cous cous, patè e creme di ortaggi. C’è spazio anche per gli arrosticini, un fresco gelato e una fetta di anguria. Il tutto accompagnato da una piacevole colonna sonora intepretata live da una band.

Concludiamo la giornata con una passeggiata alla vicina riserva, curata dagli esperti del WWF che raccontano le peculiarità dei gorghi tondi: degli specchi d’acqua palustri di origine carsica, culla di specie protette come aironi, falchi, germani reali e di essenze arboree come l’acanto, la quercia spinosa e la ddisa, famosa perchè i sottili e resistenti steli, i busi, vengono ancor oggi usati dalle donne siciliane per fare i maccarruna busiati, il tipico formato di pasta della val di Mazara. In questo terroir crescono le uve che danno vita alla linea Vivitis.

dav

Ma diamo adesso un’occhiata più da vicino ai vini.

Iniziamo con la linea spumanti, in tutto tre: Palmares Brut (Grillo), Palmares Extra Dry (Nero D’Avola) e Muller Thurgau Extra Dry. Tutti e tre eccellenti, ma il “degno della vittoria” come dice il suo nome è il Palmares Extra Dry, con il suo colore rosa intenso, un perlage sottile e persistente, nuance suadente di fragoline e gusto accattivante. Tra l’altro è stato premiato di recente con la medaglia d’argento al Concours Mondial de Bruxelles.

Proseguiamo la nostra degustazione con la linea Maioliche, dei vini giovani e briosi. Il mio preferito è il Midor, un cataratto in purezza particolarmente profumato e dal palato intrigante.

Passiamo ai Cru, in tutto 4, dei quali ho apprezzato il Rajàh Zibibbo Secco (recensito in passato) e il Segreante Syrah, che prende il nome dal grifone rampante impresso sullo stemma dell’azienda a simboleggiare potere e bellezza, proprio ciò che esprime questo vino dal colore rosso intenso; dal profumo tostato, di vaniglia, pepe e frutti rossi; dal gusto vellutato, ricco, rotondo e avvolgente.

Concludiamo soddisfatti, ringraziando Gorghi Tondi per l’ospitalità e raccomandandovi una visita in Tenuta (ne vale la pena!) e, naturalmente, di provare per le vostre cene importanti uno dei loro “vini di natura”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...