Presentato il Mandrarossa Vineyard Tour 2017

il

Nei giorni scorsi, presso gli eleganti locali del Country di Palermo, è stato presentato alla stampa e agli addetti ai lavori il corposo e sempre ricco di novità programma per il tradizionale Mandrarossa Vineyard Tour 2017. Presentati dall’impeccabile Roberta Urso, Responsabile Pubbliche Relazioni e Comunicazione di Mandrarossa, i relatori hanno intrattenuto gli intervenuti, raccontando l’evento da diverse prospettive.

Per Salvatore Li Petri, direttore delle Cantine Settesoli, l’evento deve essere vissuto come un’esperienza tra cucina contadina, vino, natura e ambiente. Li Petri sottolinea come il successo dell’evento si leghi al binomio vincente agricoltura/turismo sostenibile.

A snocciolare un po’ di cifre è Mirco Gabbin, direttore vendite: 18 anni di vita aziendale per oltre 2000 viticoltori di 6000 ettari di terreno in un luogo incantato: il menfishire. Per Gabbin la chiave del successo dell’azienda e dell’evento sta nelle persone ed è testimoniato dal 20% di crescita, dato in controtendenza rispetto al resto del settore.

Che il territorio di Menfi sia componente basilare della fortuna del Vineyard Tour lo spiega bene il vicesindaco della cittadina, Valentina Barbera: “il modello è esportabile ma non replicabile, perchè l’unicità del territorio menfitano, assieme al calore della gente, della nostra comunità di agricoltori, non si può trovare altrove”.

Ma cosa prevede quest’anno il Vineyard Tour? Ce lo spiega, bene, Carla Spatafora, Marketing Manager Mandrarossa. Sottolineando come oltre alle consuete e intramontabili degustazioni di vini e cibi del territorio, oltre la vendemmia tra i filari – momento che i visitatori adorano particolarmente – , quest’anno si è voluto dare spazio a diversi Show Cooking, con le donne menfitane a insegnare la preparazione di maccarruna, sfinci, busiate e uova ‘ncannulate. Inoltre vi saranno una serie di degustazioni tecniche, a diverso tema, per approfondire con gli esperti i segreti dei vini Mandrarossa. Un nuovo spazio, la pineta Pelella, ospiterà questi momenti. La giornata può essere facilmente organizzata, spaziando dalle degustazioni, alla vendemmia, alle escursioni a piedi, in bici, in barca, a cavallo e perfino in deltaplano. Tra una visita ai nidi delle tartarughe Caretta Caretta, un concerto in pineta, un incontro letterario.

Per scaricare il programma e per tutte le informazioni aggiuntive, visitate il sito vineyardtour.it e poi, il 26 agosto ci vediamo a Menfi anche con Uva e Pomodoro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...