Terza Nota 2015 – Fattorie Augustali

Terza Nota 2015
(Fattorie Augustali, Sicilia)

Quando sei felice bevi per festeggiare.
Quando sei triste bevi per dimenticare,
quando non hai nulla per essere triste o essere felice,
bevi per fare accadere qualcosa.
Charles Bukowski

Qualche mese fa, accompagnando mio figlio ad una gita scolastica, ho avuto modo di visitare l’azienda agricola Fattorie Augustali, che si trova nella parte occidentale della Sicilia tra le provincie di Trapani e Palermo, al centro del Golfo di Castellammare, nella parte più fertile di Bosco Falconeria tra Alcamo e Partinico. Una bella realtà, immersa nel verde degli agrumeti, degli uliveti e da poco anche dei vigneti, dove le scolaresche, ma anche le famiglie, possono trascorrere un po’ di tempo a contatto con la natura e scoprire, grazie al personale competente, alcune pratiche contadine come piantare le lattughe, come si produce l’olio e tanto altro. Poco tempo dopo, partecipando ad una serata ONAV, assaggio uno dei vini prodotti proprio da questa azienda, il cui enologo, nonché titolare, è Vincenzo Bambina, che, assieme alla moglie Finella, hanno ampliato la proprietà iniziale per realizzare il loro sogno di creare una fattoria didattica, dove produrre olio evo e vino di ottima qualità, oltre che agrumi e miele. La produzione principale di fatti è quella dell’olio evo grazie agli oltre 1500 ulivi di varietà prevalentemente Cerasuola e in piccola parte Nocellara. Da qualche anno sono stati impiantati i vigneti per la produzione di uva da tavola, ma sopratutto di vino.

vini_fattoria_augustali_2017Il Terza Nota 2015 è un blend di Merlot 80% e Nero d’Avola 20%.

Deve il suo nome ad uno scambio di idee tra l’enologo e il grafico che ha realizzato l’etichetta. Quest’ultimo dopo averlo assaggiato esordisce con un “miii che buono”, e pensare che è il terzo vino che produci (nella cantina propria naturalmente). Da qui, unendo terzo e il Mi delle note musicali viene fuori il nome Terza Nota. Tuttavia devo fare un appunto per quel che concerne la rappresentazione grafica sull’etichetta, dove vi è un pentagramma con una nota e il nome del vino messi su una linea che di fatto non è il MI, bastava spostarsi sullo spazio sopra (nel pentagramma le note stanno oltre che sulle linee anche negli spazi), ma a quanto pare a loro piace così.

Tornando al vino e all’analisi sensoriale, il vino presenta un colore rosso rubino, vivace e acceso. Al naso sentori fruttati. Palato corposo, intenso, fresco, che scalcia. Vino particolare che non fa la malolattica, forse per questo un po scontroso. Ottenuto da una breve macerazione di 4/5 giorni con rimontaggi poco frequenti, quindi matura per 4 mesi in vasche di cemento e per 2 mesi in bottiglia. Ideale per un pranzo informale tra amici, per accompagnare le grigliate delle scampagnate che si avvicinano o con un ottimo stinco di maiale.

Valutabile 82/100.
Tenore alcolico 14,50%.
Costo 9,00 euro.

http://augustali.com

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...