Pignolata

La Pignolata al miele è un dolce tipico dell’Italia meridionale, principalmente della Calabria e della Sicilia dove vi sono due versioni conosciute come Pignoccata e Pignolata glassata. Tradizionalmente viene fatta in occasione delle feste Natalizie e di Carnevale.

Il dolce è formato da pallini di pasta fritti e coperti di miele e mandorle tostate. A Reggio viene presentato in forma di pigna, da cui trae il nome. Di recente si usa aggiungere zucchero colorato per decorare il dolce.

Questo dolce può farsi risalire a rituali molto antichi di età pagana, precedenti ai saturnali, quando gli uomini usavano festeggiare l’inizio della primavera travestendosi da animali, orso, lupo, cervo etc, abbandonandosi a grandi mangiate e bevute, feste che hanno dato origine al carnevale. In quelle occasioni un dolce ricoperto di miele ed a forma di pigna simboleggiava il risveglio della foresta.

Ingredienti:
500 gr di farina
5 uova
3 cucchiai di olio di semi

Per decorare
4 cucchiai di miele
80 gr di mandorle tostate
buccia d’arancia e codette di zucchero (facoltativo)

20161225_130340

Procedimento
Impastare tutti gli ingredienti energicamente, fino ad ottenere un panetto. Lasciare riposare 15 minuti. Formare dei bastoncini e tagliare di sbieco a piccoli pezzettini di circa 1 cm. Friggere in abbondante olio freddo, ovvero mettere l’olio in una padella capiente e mettervi la pignolata, dopodiché porre sul fuoco a fiamma moderata. Lasciare dorare la pignolata e poi scolarla con una schiumarola e porla su carta assorbente. Una volta finito di friggere mettere da parte (la si può conservare in sacchetti da cucina per parecchi giorni). Mettere in un tegame capiente 4 cucchiai di miele con un po’ di buccia d’arancia grattugiata e lasciare sciogliere a fiamma bassa, unire la pignolata e amalgamare bene (vi sono diversi modi di assemblaggio del dolce: c’è chi aggiunge al miele 2 cucchiai di zucchero, che rendono il dolce piuttosto compatto, occorre infatti tagliarlo con il coltello; c’è chi aggiunge un po’ di succo di limone al miele, rendendolo così meno compatto e più facile da prendere).Versare il tutto su un piatto da portata unto con un po’ d’olio e guarnire con mandorle tostate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...