Sfince ad “e”

Quella che vi propongo oggi è una ricetta tipica siciliana che si chiama sfince ad “e” per vie della forma. È un dolce che durante le festività non manca mai sulle nostre tavole. Si tratta di una ricetta di famiglia, datami da mia zia, che da sempre le prepara e mi ha insegnato a farle.

Ingredienti:
1 kg di farina di rimacino
buccia di limone o arancia
2 foglie di alloro
1 busta di zafferano
1 bicchiere di olio di semi o 1 cucchiaio di strutto
1 l d’acqua
1 l di latte

Per decorare:
zucchero semolato
mandorle tostate
miele
cannella

sfince.jpg

Procedimento
Mettere in una pentola l’acqua e il latte con la buccia di agrumi, le foglie di alloro, lo zafferano, l’olio/strutto. Portare quasi a bollore e togliere la buccia e le foglie e versare la farina. Mescolare energicamente fino ad ottenere una massa omogenea. Togliere dal fuoco, versare su un piano oleato e continuare a maneggiare. Prendere a pezzetti e formare dei bastoncini e con essi delle “e”. friggere in abbondante olio. Sgocciolare su carta assorbente. Versare in un piatto fondo abbondante zucchero e un po’ di cannella e passarvi le sfince. Disporle su un piatto da portata e cospargere con mandorle tostate e tritate grossolanamente. Scaldare in un pentolino qualche cucchiaio di miele e versarlo a filo sulle sfince.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...