Gazpacho

Una ricetta prettamente estiva e fresca, sia per l’utilizzo di verdure di stagione sia perchè si mangia fredda. La ricetta base è ottima per vegani, vegetariani, per chi è a dieta, o semplicemente per tutti coloro abbiano voglia di qualcosa di fresco, nutriente e gustoso, sto parlando del Gazpacho. Si tratta di una zuppa fredda a base di verdure crude, molto diffusa in Andalusia. Gli ingredienti principali sono peperoni, pomodori, cetrioli e cipolla, arricchiti di volta in volta con erbe aromatiche differenti. Immancabile il pane raffermo, ammorbidito in acqua, che rende cremoso il composto.

L’origine del gazpacho può essere attribuito all’ellenico kykeon (chiamato anche dai romani posca): una bevanda rinfrescante a base di acqua e vino. Con l’avvento dell’islamismo durante l’invasione araba di al-Andalus nell’VIII secolo, al gazpacho ellenico furono aggiunti sale e olio d’oliva. Nel tardo Medioevo (XII secolo) furono aggiunte le verdure, secondo la ricetta che ancora oggi viene utilizzata.

gazpacho2

Ingredienti per 4 persone:
2 grossi pomodori maturi
1/2 cetriolo
1/2 peperone rosso
1 cipolla rossa
1 spicchio d’aglio
un po’ di prezzemolo (o basilico, menta e maggiorana)
1 limone
50 gr di mollica di pane raffermo
olio evo q.b.
sale, pepe e peperoncino

Per guarnire:
1 uovo sodo
30 gr di pancetta a cubetti
1 scatoletta di tonno
patatine
crostini

Procedimento
Lavare tutte le verdure. Pelare i pomodori e il cetriolo, tagliarli a pezzi e porli nel frullatore. Unire il peperone tagliato, le foglie di prezzemolo (o in alternativa basilico,menta e maggiorana), l’aglio e la cipolla sbucciati e affettati, il succo di limone, sale, pepe, peperoncino e olio evo. Frullare il tutto fino ad ottenere una purea e aggiungere la mollica di pane raffermo (precedentemente ammorbidita in acqua) o due fette di pane bianco e continuare a frullare. Il pane renderà la purea più consistente. Assaggiare ed eventualmente aggiustare di sale e pepe. Servire in dei piccoli bicchieri come finger food o in ciotoline piccole, guarnendo il tutto con fettine di uovo sodo, pezzetti di tonno sottolio, cubetti di pancetta affumicata rosolati, patatine e/o crostini.

PAC6076Io ho utilizzato un particolare tipo di patatine per accompagnare il mio gazpacho: si tratta delle Alfredo’s Ortolana di Amica Chips, delle croccanti chips di verdure con pastinaca, barbabietola e patata dolce. Provatele per un abbinamento ancora più particolare!

Vino da abbinare: Costadune Grecanico 2016 di Mandrarossa.

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Joseph ha detto:

    Finalmente ho capito cosa sia questo piatto ( non provo a scriverlo perché sbaglierei haha )
    Molto interessante e ottima ricetta . Secondo me da provare assolutamente
    Complimenti

    Mi piace

    1. Uva e Pomodoro ha detto:

      Provala, questo è il periodo giusto per trovare gli ingredienti adatti, oltre che per gustarlo, dato che si tratta di una zuppa fredda, ideale per le giornate calde!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...