Curry di Pollo e Riso

 

Il curry, in lingua italiana,è una miscela, di origine indiana, di spezie pestate nel mortaio che formano una polvere giallo-senape fortemente profumata. Corrisponde all’indiano masala. I masala più famosi sono il garam masala (parola che significa spezia calda, piccante), il tandoori masala e il pav bhaj masala. A seconda della formulazione si avrà un curry “mild” ovvero mediamente piccante, o “sweet” ovvero molto piccante. Solitamente il curry contiene pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma, chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino, zafferano e cardamomo. In altri paesi occidentali con il termine curry si indica invece una varietà di piatti speziati della cucina del Sud Asiatico, a base di carne e/o vegetali. Il curry fu introdotto in Giappone dagli inglesi, durante la loro colonizzazione in India, paese di origine del prodotto. Qui i piatti al curry divennero popolari e iniziarono a essere venduti nei supermercati e nei ristoranti sul finire degli anni sessanta. Fin dalla sua introduzione, la ricetta del curry fu adattata ai gusti giapponesi, e adesso il curry è talmente diffuso nel paese da poter essere definito come uno dei piatti tradizionali nazionali. Nel XX secolo il curry è stato impiegato dall’esercito inglese e dalla marina nipponica come razione base per i propri soldati. Oggi è impiegato dalle forze di autodifesa giapponesi. Nel periodo coloniale, gli ufficiali inglesi in congedo tornando in patria, acquistavano dai loro servi o dai cuochi delle polveri pre-miscelate di spezie da aggiungere alle loro pietanze per portare in Inghilterra quei sapori esotici. Inoltre in base a degli studi medici sembrerebbe che il curry aiuti a combattere le cellule tumorali della prostata.

Fotor_146357339648615

Ingredienti per 4 persone
350 gr di pollo a pezzettini
300 gr di riso
4 fette di ananas fresca o sciroppata
1 cipolla rossa
50 gr di scaglie di cocco o farina di cocco
latte q.b.
farina q.b.
Olio evo
1 noce di burro
sale, pepe, e curry

Procedimento
Mettere i pezzettini di pollo (solo polpa, senza ossa) a bagno nel latte, con le scaglie di cocco, per almeno 15 minuti. Lessare il riso in abbondante acqua salata, scolare al dente, aggiungere la noce di burro e mettere da parte.

Tagliare la cipolla a fettine sottili e rosolare in un’ampia padella con dell’olio evo; una volta dorata toglierla e mettere da parte. Passare i pezzetti di pollo nella farina e rosolare nella padella, dove in precedenza avete rosolato la cipolla, a fiamma vivace. Salare, pepare, aggiungere il curry e quando si sarà cotto unire la cipolla già rosolata e il latte dell’ammollo. Lasciare asciugare il latte ed impiattare. Ponete al centro il pollo e intorno il riso al burro. Guarnite con fette d’ananas e scaglie di cocco.

Vino da abbinare Raja di Gorghi Tondi.

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...